image border bottom

Come si posizionano i Diffusori Acustici di un Home Theater 5.1 e 7.1

agosto 28, 2014 Author: admin Category: Senza categoria  0 Comments

Negli articoli che riguardano l’audio “multicanale” (Prima e Seconda parte) abbiamo accennato ad alcuni aspetti dei sistemi Home Theater (HT) 5.1 e 7.1, mentre in questo articolo tratteremo in modo specifico il posizionamento dei diffusori Acustici del vostro sistema Home Theater.

Innanzitutto, è bene ricordare che il centro nevralgico del sistema Home Theater è la testa dell’ascoltatore, (e non il divano…!)Diffusori Acustici per Home Theater

Il diffusore centrale

Il diffusore centrale diffonde i dialoghi vocali e intensifica gli effetti sonori riprodotti dagli altri altoparlanti (specialmente quelli dei diffusori laterali).
Il diffusore centrale deve essere, come suggerisce il suo nome, centrato con lo schermo e può essere collocato sopra o sotto di esso, purché sia posizionato all’altezza delle orecchie dello spettatore.
Nel caso in cui si utilizzi un proiettore, lo schermo è sempre molto grande ed è difficile posizionare l’altoparlante centrale all’altezza dell’orecchio.
In questo caso, la soluzione migliore risulta  installare dei diffusori ad incasso sia per l’altoparlante  centrale sia per i diffusori laterali da posizionare alla giusta altezza dietro ad un classico schermo fono-trasparente da proiezione.

Collocamento diffusori acustici home theaterDiffusori acustici frontali

I diffusori frontali laterali, invece, hanno il compito di diffondere i sottofondi musicali, gli effetti sonori e tutti quei dettagli che danno la percezione di trovarsi all’interno della scena. Il posizionamento ideale di questi diffusori dipende dalla distanza che separa l’ascoltatore dallo schermo: le distanze tra i due diffusori acustici e la distanza fra ciascun diffusore e lo spettatore deve essere uguale affinché il triangolo immaginario formato dalle due casse frontali e la testa dello spettatore sia un triangolo equilatero. In questo modo, le casse saranno inclinate di 60° rispetto alla parete dello schermo.
Infine, e questo è molto importante, anche questi diffusori devono essere posizionati all’altezza delle orecchie dell’ascoltatore, affinché i suoni a frequenze più alte possano essere captate con una buona direttività.

Diffusori acustici laterali posteriori

Diffusori acustici posterioriI diffusori laterali posteriori svolgono una funzione analoga a quella dei diffusori laterali frontali e devono essere posizionati perpendicolarmente ai lati dello spettatore e leggermente più in alto rispetto alle sue orecchie, questo per enfatizzare l’effetto surround.

Nei sistemi Home Theater 7.1, è presente un’ulteriore coppia di diffusori acustici posteriori: questi diffusori integrano la funzione dei diffusori laterali posteriori, arricchendone gli effetti sonori e si devono collocare alle spalle dell’ascoltatore e vanno direzionati verso di esso.

Subwoofer

Il subwoofer è il diffusore dedicato per la riproduzione dei suoni a bassa frequenza. Dato che le basse frequenze non si espandono in modo direttivo, non c’è bisogno di orientare il subwoofer verso l’ascoltatore, né di posizionarlo all’altezza delle orecchie, può essere collocato a terra in qualsiasi punto della stanza. L’unico accorgimento da adottare è quello di non mettere il subwoofer in un angolo, altrimenti si genera un rimbombo di bassi che compromette la nitidezza del suono riprodotto complessivamente dal sistema Home Theater.

Un trucco il posizionamento del subwoofer (per i più esigenti) consiste nel piazzare il subwoofer al posto dello spettatore e cercare, muovendosi per la stanza, il punto in cui i bassi si percepiscono più corposi: questo sarà il punto dove poter mettere il subwoofer per una resa migliore!

Grazie alla loro linea così elegante e compatta, i subwoofer Garvan non hanno problemi a mettersi in mostra, anzi, è un vero peccato nasconderli!!!

Il design e la raffinatezza di un Subwoofer Compatto

 

Home Theater Dolby Atmos

agosto 27, 2014 Author: admin Category: Audio, Audio, Home Theatre, Home Theatre, Impianti, Impianti, News, News  0 Comments

Nell’arco degli anni abbiamo si è potuto notare che nelle configurazioni degli impianti home theater si sono aggiunti sempre più elementi per raggiungere un’esperienza sonora sempre più vicina alla realtà.
Già con il sistema 7.1 e i 9.2 si pensava di essere arrivati alla soluzione ottimale, tant’è che non sono stati implementati ulteriori sviluppi per molto tempo.

Fino all’avvento di Dolby Atmos, con i sistemi home theater in configurazione 5.1, 7.1 e 9.2, la sensazione di spazialità era percepita attraverso gli altoparlanti posti lateralmente e dietro lo spettatore: i suoni che provengono da dietro la scena venivano riprodotti dai diffusori acustici posizionati dietro lo spettatore mentre i suoni d’ambiente e le colonne sonore dai diffusori acustici laterali e da quelli frontali.schema 7.1.4 per sistemi Dolby Atmos

Per completare il coinvolgimento sonoro, la Dolby ha pensato di rompere le frontiere del suono, aggiungendo ulteriori canali per riprodurre i suoni provenienti dall’alto mediante altoparlanti installati sul soffitto: in genere si utilizzano quattro diffusori acustici, ma nelle sale cinematografiche di ultima generazione sono molti di più.

In questo modo l’esperienza uditiva risulta davvero tridimensionale: ad esempio lo spettatore potrà sentire il rumore della pioggia provenire proprio da sopra la sua testa.

Il sistema che permette di ottenere questa tridimensionalità si chiama Dolby Atmos.

Dolby Atmos ha fatto il suo ingresso nelle sale cinematografiche nel giugno 2012 e più precisamente alla prima del film “Ribelle – The Brave”. Tra il 2012 e il 2013, Dolby Atmos venne utilizzato anche in altri film, quali “Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato”, “Vita di Pi” e “Iron Man 3”

Per quanto riguarda l’Italia, la prima sala cinematografica attrezzata con un impianto Dolby Atmos è stata il Multicinema Hollywood di Gela.

Dolby-Atmos-soundsystem-SK-GatewayDiffusori Acustici schema di posizionamento Dolby Atmos

Questo sistema sopporta fino a 128 canali (invece dei “soli” 6 o 8 canali tipici dei sistemi 5.1 o del 7.1). La particolarità di Dolby Atmos è che non si tratta di un mixaggio audio per un determinato numero di canali (o altoparlanti) in post-produzione, ma utilizza al meglio i diffusori acustici già esistenti nella sala o nel proprio home theater per permettere la precisa localizzazione degli effetti sonori in ogni punto della stanza. Questo significa che Atmos permette la riproduzione audio sia nei grandi impianti delle sale cinematografiche, che nel salotto di casa con un “semplice” 5.1, purché dotati di un sintoamplificatore che supporti il sistema Dolby Atmos.

Come predisporre un Home Cinema Dolby Atmos

Le configurazioni possibili sono: 5.1.4, 7.1.2 e 7.1.4, in cui abbiamo 5 o 7 canali “tradizionali”, un subwoofer e 2 o 4 canali “a soffitto”.

Se si possiede già un impianto home cinema 5.1 non sarà necessario sostituire i diffusori già esistenti ma basterà aggiungere i diffusori a soffitto e dotarsi di un sinto-amplificatore che supporti la codifica Dolby Atmos.

Per poter vedere, o meglio, “vivere” un film con Dolby Atmos sono necessari un qualsiasi lettore Blu-Ray attualmente in commercio (il sistema Atmos è supportato solo dai dischi Blu-Ray),  Onkyo, al solito, è avanti! Gli attuali TX-NR636/737/838, avranno la grande possibilità di poter essere aggiornati a Dolby Atmos a partire da Settembre, con l’arrivo dei primi film in Blue Ray Dolby Atmos!

Per quanto riguarda i diffusori acustici a soffitto, SoloSuono.com propone dei diffusori acustici a basso impatto visivo che possono essere installati su qualsiasi tipo di soffito (cartongesso, muratura, legno ecc.).

Questi diffusori sono invisibili e possono essere installati ad incasso!

I diffusori possono essere visionati anche sul nostro catalogo on-line.

Per ulteriori informazioni sui nostri prodotti e per ricevere una soluzione personalizzata potete contattarci al nostro numero verde:

numero verde solosuono.com 800747752

Schemi di configurazione di un sistema Dolby Atmos

dolby-atmos-home-speaker-setup dei diffusori

 

Be Sociable, Condividi!