image border bottom

Audio Multicanale – Prima Parte

Ottobre 25, 2013  Author: admin Category: Senza categoria   0 Comments

Audio Multicanale. Definizioni e implementazioni.

Per audio multicanale si intende la diffusione e/o la registrazione di più flussi sonori (o canali audio), ciascuno dei quali viene riprodotto (o registrato) da un diverso diffusore acustico (o microfono) posizionato nell’ambiente in una posizione specifica.

Audio Multicanale

Audio 5.1 surround sound 3D Multicanale

Per comodità, in questo articolo si parlerà solo della riproduzione: gli aspetti e le modalità di seguito trattate sono validi anche per la registrazione.

Nonostante audio multicanale e stereofonia si basino sullo stesso principio, essi assumono un significato diverso: come detto nella prima parte di questo articolo, per audio stereofonico si intende un audio a due canali; il multicanale, invece, utilizza un numero di flussi sonori maggiore di due.

Si consideri, per esempio, una sala da concerto: essa è progettata in modo tale da far giungere all’orecchio degli ascoltatori anche i suoni che vengono riflessi dalle pareti. L’audio multicanale è pensato apposta per diffondere tali riflessioni tramite altoparlanti disposti lateralmente e posteriormente all’ascoltatore, rendendo l’esperienza uditiva ancora più completa di quella offerta dalla stereofonia (a due canali).

Lo sviluppo dell’audio multicanale  è dovuto all’evoluzione del sistema di codifica audio elaborata dalla Dolby Laboratories e viene impiegato principalmente nel cinema, per enfatizzare le colonne sonore dei film. Infatti, si cerca principalmente di coinvolgere maggiormente lo spettatore, piuttosto che riprodurre il suono con la massima fedeltà possibile.

Nel campo musicale, si è provato ad implementare questa tecnica negli anni settanta, ottenendo la così chiamata quadrifonia, in cui oltre ai due diffusori posti a sinistra e a destra di fronte all’ascoltatore, della stereofonia, si aggiungono altri due diffusori, alle sue spalle sempre uno a destra e uno a sinistra. Questa soluzione però venne abbandonata e si preferì ritornare ad utilizzare la registrazione a due canali (stereo), fino all’avvento dell’Home Theater al giorno d’oggi. Si può comunque riprodurre un audio stereo in un impianto multicanale, ma verranno utilizzati solamente due diffusori, diventando quindi un normale impianto stereo.

Be Sociable, Condividi!